01 ottobre 2020

Colesterolo alto, i cibi che lo abbassano

Se le analisi del sangue hanno messo in evidenza livelli di colesterolo troppo alti, cosa si può fare per limitare i danni? Tanto per cominciare, si può cambiare stile alimentare. La scelta di certi alimenti favorisce infatti l'eliminazione del colesterolo LDL, detto anche “colesterolo cattivo”, e diventa un'arma per combattere l'ipercolesterolemia.

Via libera a** cereali**, legumi e vegetali: questi alimenti, infatti, non contengono colesterolo e aiutano a ridurre i livelli di quello in eccesso. I vegetali ricchi di fibre contribuiscono anche a ridurre l’assorbimento del colesterolo alimentare a livello intestinale. In caso di colesterolo alto è bene quindi consumare porzioni normali di cereali, preferendo quelli integrali a quelli lavorati, e di legumi, assumendo questi ultimi almeno 2-4 volte a settimana. Tra i cereali sono pertanto consigliati pane, pasta e riso integrali, ma anche farro, avena e orzo. Largo invece a frutta e vegetali, non dimenticando di inserire nel menu quotidiano 2-3 porzioni di verdure e 2 di frutta.

Il **pesce **è il benvenuto. Il consumo almeno 2 o 3 volte alla settimana è consigliato a chi ha problemi di colesterolo alto grazie alla particolare composizione del suo grasso. Va però ricordato che sono da preferire cotture alla griglia, al cartoccio o al vapore, mentre la frittura è da evitare. Quanto al consumo di molluschi e crostacei, non deve essere superiore a una volta la settimana.

Poco olio e di quello buono. I grassi saturi di origine animale provocano l’aumento dei livelli di colesterolo, mentre quelli insaturi di origine vegetale sono in grado di ridurlo. Da evitare, quindi, burro, lardo e strutto a favore di oli vegetali polinsaturi o monoinsaturi, come l’olio extravergine di oliva.

Si può consumare liberamente la carne, sia rossa che bianca. Vanno preferiti, però, i tagli magri. Ricordando sempre, prima della cottura, di eliminare il grasso visibile e di spellare il pollame.

Meno grassi è meglio: è bene limitare al minimo il consumo di insaccati, formaggi e uova che contengono quantità piuttosto elevate di grassi e che influenzano negativamente il tasso di colesterolo. Preferire il latte scremato o parzialmente scremato a quello intero.

Quanto ai metodi di cottura vanno preferiti quelli senza l’ausilio di grassi aggiunti - come la bollitura, la cottura a vapore, la cottura al microonde o la grigliatura- e scoraggiato l’impiego della frittura in padella o nella friggitrice.

Ai pazienti con un livello di colesterolo troppo alto nel sangue, allo scopo di prevenire l’infarto o l’ictus,spesso si prescrivono i farmaci a base di statine. Queste sostanze bloccano l’enzima epatico responsabile della produzione di questa sostanza che, quando presente in quantità troppo elevate nel sangue, aumentando appunto rischi cardiaci.

Purtroppo gli effetti collaterali delle statine non sono pochi.

Fra gli effetti indesiderati che possono manifestarsi durante il trattamento con statine, ritroviamo:

  • Reazioni allergiche in individui sensibili;
  • Disturbi gastrointestinali, come:
    • Dispepsia;
    • Stitichezza o diarrea;
    • Flatulenza;
    • Nausea e/o vomito;
    • Dolore addominale.
  • Mal di testa;
  • Innalzamento dei livelli di enzimi epatici nel sangue e disturbi epatici;
  • Artralgia;
  • Mialgia, miopatia, crampi muscolari e rabdomiolisi;
  • Debolezza;
  • Disturbi del sonno;
  • Disturbi respiratori;
  • Eruzioni cutanee;
  • Disturbi renali.

Normolip 5

Integratore alimentare per controllare il livello del colesterolo

Normolip 5 è l’integratore alimentare a base di Riso rosso fermentato (da Monascus purpureus), Cromo, Gamma Orizanolo, Coenzima Q10 e Policosanoli in grado di controllare il livello di colesterolo nel sangue.

Le proprietà naturali per contrastare i problemi legati al colesterolo alto

Normolip 5 è un prodotto clinicamente testato: la Monacolina K del Riso rosso è uno dei rimedi più efficaci per regolarizzare il livello del colesterolo. L’effetto benefico si ottiene con l’assunzione giornaliera di 10 mg di Monacolina K. Il Cromo contribuisce al mantenimento di livelli normali di glucosio nel sangue. Le naturcaps sono costituite da una fibra vegetale ottenuta dalla fermentazione della tapioca, quindi completamente naturale e priva di coloranti artificiali, facilmente digeribile, adatta a vegani e vegetariani.

Modalità d'uso:

si consiglia 1 naturcaps al giorno con abbondante acqua.


Ultimi articoli

24 ottobre 2020

Sarcopenia: come contrastare la perdita di massa muscolare

Nel corso della nostra vita raggiungiamo il picco di massa muscolare intorno ai 25 anni d’età e lo manteniamo, in media, fino ai 40 anni. Il fenomeno – entro certi limiti fisiologico – di perdita di massa...

20 ottobre 2020

COME RISVEGLIARE L’INTESTINO PIGRO IN MANIERA NATURALE

COME RISVEGLIARE L’INTESTINO PIGRO IN MANIERA NATURALE

8 min

Per risvegliare l’intestino pigro è fondamentale capire innanzitutto che il primo passo da compiere è il cambiamento delle proprie...

19 ottobre 2020

La sigaretta elettronica è meno pericolosa della sigaretta di tabacco?

Sì, il vapore delle sigarette elettroniche sembra contenere sostanze meno dannose alla salute rispetto al fumo prodotto dalla combustione del tabacco.

In sintesi

  • La **sigaretta elettronica **può...