27 ottobre 2020

PAURA STRESS E SALUTE: COSA C'ENTRA IL LOCKDOWN COL RAPIMENTO DELLA PICCOLA ELIZABETH SMART?

"Hai un coltello alla gola, non un fiato. Esci dal letto e seguimi o ucciderò te e la tua famiglia”. Queste furono le parole che si sentì dire la quattordicenne Elizabeth Smart,il 5 giugno del 2002, mentre dormiva accanto alla sorella Mary Katherine di 9 anni. Temendo per la sua vita e per quella dei suoi famigliari, si alzò e seguì silenziosamente il suo rapitore. La sua sorellina, terrorizzata, rimase nascosta nel letto per diverse ore prima di correre a svegliare i loro genitori, e dir loro: “Se ne è andata! Elizabeth se ne è andata.” Elizabeth fu rapita da Brian David Mitchell, un uomo che i genitori di Elizabeth avevano assunto tempo prima per fare dei lavori sul tetto della loro casa in Salt Lake City. Mitchell fece irruzione nella loro casa attraverso una finestra aperta e rapì Elizabeth. Lui e sua moglie (Wanda Ileen Barzee), tennero segregata Elizabeth per nove mesi, durante i quali lui la stuprò e la minacciò di morte più volte, minacciando anche di uccidere i suoi familiari. Mitchell, Barzee e Smart furono avvistati mentre camminavano lungo una strada da una coppia che, dopo averli riconosciuti grazie a uno show televisivo “America’s Most Wanted”, chiamò la polizia. Mitchell e Barzee furono arrestati ed Elizabeth fece ritorno dalla sua famiglia. Elizabeth ha vissuto esperienze inimmaginabili per un lungo periodo che noi possiamo solo classificare come una delle esperienze più stressanti possibili che una persona possa vivere. Cosa accadde a Elizabeth in seguito? Fortunatamente, lei adesso è sana e salva, felicemente sposata e lavora come attivista. Ha sopportato per mesi dei fattori di stress legati alla continua minaccia per la sua vita, e quell’esperienza l’ha sicuramente segnata per il resto della sua vita. Allo stesso tempo, però, la sua è una storia di resilienza. Sembra essersi lasciata questa storia dietro di sé, conduce una vita felice, produttiva e appagante. La sua è sicuramente una storia di stress e di salute.

Fortunatamente, pochi di noi si troveranno ad affrontare un evento di vita stressante come quello attraversato da Elizabeth Smart, ma in generale, la vita può presentare un’infinità di eventi tali da indurre ansia e stress che possono essere abbastanza difficili da fronteggiare.

La paura da Covid e da Lockdown** **infatti sta scatenando in molte persone una condizione di stress perenne non facilmente sostenibile nel lungo termine, specie dai soggetti piu' fragili.

Lo stress quotidiano è una risposta fisiologica dell’organismo a una serie di stimoli negativi che si vivono al lavoro, in famiglia o derivanti da uno stato di ansia provocato dalle preoccupazioni per gli eventi della vita. Certo ci sono soggetti più o meno predisposti allo stress, al cattivo umore e alla depressione, ma al di là della propria indole, a tutti è capitato almeno una volta nella vita di sentirsi giù di tono o particolarmente nervosi e agitati.

In questo senso, la fitoterapia può essere d’aiuto grazie agli estratti di erbe ricche di principi che aiutano a rilassarsi o a risollevare l’umore in caso di stress o stati depressivi. Alcune piante sono utilizzate in modo specifico come regolatrici degli sbalzi d’umore durante la menopausa, altre sono utili per combattere la depressione stagionale oppure come supporto in caso di esaurimento nervoso.

Le piante che rilassano e migliorano l’umore

La pianta più nota per i suoi poteri benefici sul tono dell’umore è senza dubbio l’erba di San Giovanni o Iperico. L’erba di San Giovanni prende il suo nome proprio dal periodo in cui la pianta fiorisce. Nota già da tempo per i suoi principi naturali (tra cui l’ipericina) che aiutano a favorire il rilassamento, il benessere mentale e a normalizzare l’umore. L’erba di San Giovanni può essere assunta come integratore alimentare. Data la sua efficacia consigliamo sempre di consultare il farmacista per accertarsi che l’integratore non entri in conflitto con altri eventuali farmaci o anticoncezionali.Oltre all'iperico, anche gli integratori alimentari di vitamine e sali minerali possono intervenire per ripristinare l’equilibrio emotivo. In particolare, il magnesio gioca un ruolo importante per il sano mantenimento del sistema nervoso e le normali funzioni psicologiche. Assicurati dunque che non manchino mai nella tua dieta alimenti ricchi di magnesio come frutta secca, semi di zucca, riso integrale, spinaci, carciofi e piselli. In caso di carenze di magnesio, puoi assumere per un periodo un integratore naturale fino al normale riequilibrio dei livelli nel sangue.

Le buone abitudini da seguire per migliorare l’umore

Supportare l’umore con integratori alimentari e piante non è l’unico aiuto da seguire. Anche un’alimentazione sana e ricca di sostanze ad azione antidepressiva è fondamentale per migliorare il tono dell’umore e superare i periodi di ansia e stress, cosi come l’esercizio fisico regolare aiuta a tenere alto l’umore oltre che a mantenere il benessere generale dell’organismo. Si sa che un corpo sano è un elemento fondamentale per il buon umore e per avere una mente libera da stress e preoccupazioni.

Come sempre, è importante tenere in considerazione che gli integratori alimentari non sono da considerarsi come sostituti di una dieta varie ed equilibrata. Inoltre, se lo stato depressivo o di ansia si estende per periodo ripetitivi o prolungati è bene confrontarsi con un medico specialistico.

NO DEP 700 60 OVALETTE

Integratore naturale per i disturbi dell'umore ad alto dosaggio di estratti titolati di iperico (700 mg al giorno) e withania, con magnesio e vitamina B6. L'iperico è utile per favorire il normale tono dell'umore, la withania risulta utile come tonico in caso di stanchezza fisica e mentale ed entrambi favoriscono il rilassamento e il benessere mentale. Il magnesio e la vitamina B6 contribuiscono alla riduzione di stanchezza ed affaticamento, al normale funzionamento del sistema nervoso, alla normale funzione psicologica e al normale metabolismo energetico.


Ultimi articoli

29 ottobre 2020

COME CURARE GLI OCCHI STANCHI E AFFATICATI

Gli occhi sono una delle parti più espressive del corpo, un organo preziosissimo quanto delicato per tanto bisogna prendersene cura abitualmente. Per mantenere gli occhi in salute è quindi necessaria...

28 ottobre 2020

Il ruolo del ferro nel corpo

Sebbene il ferro sia il quarto elemento più comune sulla terra, il corpo umano ne contiene solo tracce.

L'organismo di un adulto sano contiene circa 3,5-5 g di ferro. Il 65-70% del ferro contenuto...

27 ottobre 2020

PAURA STRESS E SALUTE: COSA C'ENTRA IL LOCKDOWN COL RAPIMENTO DELLA PICCOLA ELIZABETH SMART?

"Hai un coltello alla gola, non un fiato. Esci dal letto e seguimi o ucciderò te e la tua famiglia”. Queste furono le parole che si sentì dire la quattordicenne Elizabeth Smart,il 5 giugno del 2002,...